lavoro 

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO a.s. 2014/2015

La programmazione didattica degli Istituti Kennedy in particolare dell’Isituto Professionale Alberghiero prevede percorsi di Alternanza scuola/lavoro presso aziende del settore intesi come “Lavoro” sia in termini educativi, che per lo sviluppo di competenze pratico-operative aggiornate e capaci di dare concretezza alla preparazione fornita dalla Scuola. Le ore previste per l’area di professionalizzazione per le classi quarte e quinte (ai sensi del D.P.R. 87/2010) sono 132 e costituiscono un monte ore complessivo obbligatorio per gli studenti frequentanti, che le istituzioni scolastiche ripartiscono, nella loro autonomia, tra le classi quarte e quinte.

Nei dettagli per il corrente anno scolastico 2014/15 si programmano le seguenti attività:

  • classi prime: non previsto
  • classi seconde: attività in azienda durante l’anno scolastico se stabilito nella programmazione annuale del Consiglio di classe altrimenti nel periodo estivo entro 31 luglio 2015
  • classi terze: n.20 giorni di attività in aziende del settore da svolgere secondo delibera del Consiglio di classe nel corso dell’anno scolastico e comunque prima degli esami di qualifica.
    Per la terza Tecnico Turistico sempre secondo delibera del Consiglio di classe e presumibilmente nel periodo estivo 2015
  • classi  quarte: attività in azienda dal 24 maggio al 15 giugno 2015 salvo diversa delibera del Consiglio di classe e comunque non oltre il 15 giugno 2015
  • classi quinte: attività in azienda per n.15 giorni nella prima parte dell’anno scolastico secondo delibera del Consilgio di classe
  • classi corso serale: per le terze le attività in azienda sono facoltative, per le quarte e quinte c’è il vincolo di almeno 132 ore in azienda per essere ammessi all’esame di stato, pertanto si deliberano tali attività, ma si rileva che per le alternanze degli studenti adulti si riconoscono crediti formativi acquisiti sia per i titoli culturali e sia per precedenti esperienze lavorative documentate.
    Per le alternanze degli studenti del Corso serale ai sensi dell’O.M. 87/2004 si riconoscono crediti formativi acquisiti sia per i titoli culturali e soprattutto sia per le precedenti esperienze lavorative ed è pertanto prevista la personalizzazione del percorso scolastico e di alternanza.

 

 Destinatari

Studenti delle classi seconde, terze,  quarte,  quinte dei  corsi Ristorativo e Turistico attivati presso questo Istituto nel corrente anno scolastico.

 

Tipologia del progetto

Alternanza Scuola/Lavoro in Azienda

 

Motivazione dell’idea progettuale

Gli studenti degli Istituti Alberghieri non hanno certo molti problemi nel mondo del lavoro come risulta da numerose statistiche, ma è altrettanto vero che il mercato del lavoro nel settore turistico-ristorativo richiede sempre mano d’opera con competenze specifiche e attenta alle esigenze della clientela. L’attività in azienda per i nostri studenti è vista dal POF come un opportunità libera per gli studenti di seconda, un’occasione per incrementare la valutazione per gli studenti di terza e infine un obbligo previsto dai nuovi quadri orari ministeriali in quarta e quinta nel biennio post-qualifica. L’alternanza in azienda mira a incrementare al massimo le potenzialità professionali degli studenti acquisite a scuola integrandole e arricchendole in strutture turistico/alberghiere del territorio. L’alternanza persegue in modo ottimale il raccordo fra la formazione in aula e l’esperienza pratica attuando precisi processi d’insegnamento e di apprendimento flessibili; arricchisce la formazione con l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro; favorisce l’orientamento professionale nel settore ristorativo sostenendo lo sviluppo delle vocazioni personali e dei talenti. Infine con l’alternanza si vuole contribuire a far conoscere agli studenti il mondo del lavoro con un approccio diretto contribuendo a creare, in prospettiva, una rete di relazioni utili alla successiva collocazione occupazionale al termine del corso di studi.

 

Il progetto si svolge per classi intere includendo per quanto possibile gli studenti D.A. se non inseriti in altri percorsi formativi personalizzati.

 

Aziende coinvolte nel progetto: Alberghi-Ristoranti-Bar-Mense-Trattorie-Pasticcerie-Gelaterie-Agenzie viaggi-ecc

 

Classi coinvolte nell’anno scolastico 2014/2015

 

SECONDE

TERZE

QUARTE

QUINTE

A A cucina A cucina A rist.
B B cucina B cucina B rist.
C C cucina C cucina C rist.
D D cucina A sala D rist.
E E cucina B sala E rist.
F A sala A tur. F rist.
G B sala A past. A tur
H A ricev.

Serale rist. 4+5 classi articolate in un progetto

I A past —————————————————————

 

Finalità del percorso

Il progetto formativo di alternanza scuola lavoro in azienda risponde ai bisogni individuali di formazione e istruzione e persegue le seguenti finalità:

  • attuare modalità di apprendimento che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;
  • arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici con competenze spendibili nel mercato del lavoro;
  • favorire l’orientamento degli studenti per valorizzarne le vocazioni e gli interessi personali.

Il tirocinio formativo e di orientamento non costituisce rapporto di lavoro.

L’Alternanza scuola/lavoro si presenta come un’offerta formativa coerente ai bisogni di un sapere professionale adeguato alle nuove esigenze del territorio e finalizzata ad:

  • acquisire attitudini e atteggiamenti orientati all’inserimento nei vari ambiti di attività professionale;
  • apprendere capacità operative riferite allo svolgimento dello specifico ruolo lavorativo.

La presenza in azienda dello studente diventa un importante momento di formazione professionale in cui rafforzare la dimensione culturale della professionalità propria delle scelte di indirizzo, già iniziato nel triennio di qualifica. Nello specifico l’alternanza è sviluppata in modo da consentire allo studente di esercitare nel concreto le conoscenze ristorative-alberghiere, linguistiche, culturali acquisite in ambito scolastico.

 

 

Fasi e articolazione del progetto

L’alternanza si articola con la permanenza degli studenti in azienda per i periodi deliberati. I Tutor scolastici nominati dal Dirigente informeranno delle attività docenti, genitori e studenti nei Consigli di classe, successivamente in classe ci sarà una presentazione per discutere sulla tipologia e localizzazione delle aziende per rispondere al meglio alle aspettative e alle esigenze di ogni singolo alunno. Al termine del percorso di alternanza si procederà a una valutazione che per le terze classi concorre al voto finale di qualifica, per le quarte e le quinte rientra nei nuovi quadri orari ed infine per le seconde non essendo un obbligo ma un’opportunità arricchirà il curriculum personale degli alunni.

 

 

Attività previste nel percorso in azienda

Lo studente opportunamente istruito in precedenza a scuola sarà accolto in azienda dal Tutor aziendale conoscerà persone luoghi e tempi aziendali per essere inserito gradualmente nella realtà produttiva. In pratica quanto appreso a scuola sarà rafforzato in azienda mettendo alla prova l’alunno che sarà motivato a crescere professionalmente e a confrontarsi con nuovi casi pratici. Il Tutor scolastico opererà continuamente a stretto contatto con le aziende per risolvere eventuali problemi che potrebbero sorgere.

 

 

Obblighi del tirocinante

Il tirocinante durante lo svolgimento del tirocinio formativo e di orientamento è tenuto a:

  • Svolgere le attività previste dal progetto formativo e di orientamento.
  • Seguire le indicazioni dei Tutor e fare riferimento ad essi per qualsiasi esigenza di tipo organizzativo o altre evenienze.
  • Rispettare i regolamenti aziendali.
  • Rispettare le norme in materia di igiene, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.
  • Mantenere la necessaria riservatezza per quanto attiene ai dati, informazioni o conoscenze in merito a processi produttivi e prodotti, acquisiti durante lo svolgimento del tirocinio.

 

 

Modalità di accertamento e di valutazione del grado di acquisizione delle competenze:

Il percorso di tirocinio sarà oggetto di verifica e valutazione congiunta da parte dell’Istituzione scolastica e dell’Azienda secondo i seguenti descrittori:

  • Impegno e motivazione (comportamento dimostrato), puntualità, operosità e responsabilità
  • Autonomia di lavoro (abilità e attitudine dimostrata), socievolezza e rapporti con superiori e colleghi
  • Acquisizione dei contenuti minimi specifici dell’area di inserimento

Il Tutor scolastico valuterà l’intero percorso anche con visite in azienda e raccogliendo su apposita modulistica tutte le osservazioni su comportamenti, processi operativi, dinamiche comunicative attuate dagli studenti. La valutazione è indispensabile e sarà condivisa con il Consiglio di classe in quanto, come da POF di questo Istituto, rientra nel voto del diploma di qualifica per le terze e nei programmi ministeriali nel biennio post qualifica.

 

 

Ore di preparazione a carico del Tutor n.60

– n.5 ore per la redazione del progetto operativo di alternanza in azienda

– n.5 ore di presentazione del progetto agli studenti ed eventualmente alle famiglie prima dell’alternanza in azienda

– n.5 ore per presentazione e la rendicontazione continua delle attività ai consigli di classe, al Dirigente e alla funzione strumentale

– n.10 ore per l’individuazione delle aziende e preparazione di tutta la modulistica necessaria e per i contatti con l’Ufficio personale e i docenti di sostegno per studenti D.A.

– n.10 ore per l’inserimento degli studenti in azienda

– n.20 ore per la reperibilità continua del Tutor per circa 20 giorni per anno scolastico.

– n.5 ore per la rendicontazione finale; per le terze coinvolge la valutazione finale di qualifica mentre per le quinte va sintetizzata nel documento del 15 maggio essendo parte del curriculum scolastico previsto dal ministero.

 

Funzioni e compiti assegnati al Tutor scolastico

Il Tutor scolastico è il Responsabile didattico e organizzativo delle attività di alternanza scuola/lavoro.

  • Presenta in Istituto al Collegio docenti e al Consiglio di classe il progetto.
  • Svolge il ruolo di assistenza e guida degli studenti.
  • Segue il progetto per l’intero anno scolastico verificando continuamente il programma concordato con la scuola e le aziende.
  • Definisce con il tutor aziendale il programma del percorso e organizza le fasi del progetto e tutoraggio degli alunni coinvolti condividendo con il tutor aziendale il programma delle attività.
  • Concorda con le aziende, gli studenti e le loro famiglie i luoghi presso cui si svolgerà l’alternanza e durante il suo svolgimento faciliterà l’inserimento degli studenti.
  • Controlla l’attività in azienda e con la collaborazione del tutor aziendale risolverà eventuali problemi organizzativi e comunicativi.
  • Prepara la documentazione necessaria per iniziare le attività in azienda.
  • Raccoglie la documentazione e valuterà il tutto al termine del percorso per condividere i risultati con il Consiglio di classe.
  • Durante tutte le attività verifica la rispondenza dei risultati raggiunti dall’alunno con gli obiettivi programmati.
  • Al termine del progetto rendiconta il progetto al dirigente e agli organi della scuola.

 

000
Altro in questa categoria: Scuola Alberghiera Kennedy Frascati »

Infoline

 
06 94015143
Dal lunedì al venerdì
orari 9.00/13.00 e 15.00/18.00

Sabato
orario 9.00/13.00

I nostri recapiti

 

Istituti Superiori Paritari Kennedy
Via Via Santa Lucia Filippini 16
00044 – Frascati

+39 06.94.01.51.43

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright 2015 ©

Istituti Superiori Paritari Kennedy Srl

P.I. 07226841000

Vieni a Trovarci